Dibattito sul “Programma”

Trattiamo l’argomento anche per informare i visitatori del sito delle nostre idee, delle cose che faremo, come ipotizziamo di organizzarci nel Villaggio, i nostri interessi, le varie attività che svolgeremo, i servizi che offriremo ecc.

Dalla Missione:

- Poichè gli iscritti, per le proprie esigenze e posizione sul territorio Italiano, avranno diverse preferenze nella scelta dell’area dove realizzare il Villaggio è ipotizzabile che potranno nascere diversi Villaggi in Italia, a tal scopo potranno essere costituiti nel sito Gruppi di adesione ai vari progetti.

-Intercettata un’area idonea, chiunque potrà proporla e in qualunque città,  gli aderenti a quel determinato progetto costituiranno la comunità del Villaggio Camper che prenderà il nome della città di residenza, Es. Villaggio Camper Lombardia, ciascun Villaggio si organizzerà liberamente con regole proprie, ma ci saranno regole generali comuni per tutti i Villaggi che consentiranno di poter far funzionare questa rete in armonia sul tutto il territorio Italiano.

Ciascun progetto di Villaggio potrà liberamente connotarsi sul proprio obiettivo, immaginiamo a Villaggi di solo riposo, svago e quant’altro oppure chi vorrà considerare parte integrante del progetto generare risorse e attività lavorative, realizzare un’area di sosta o camping, utilizzare i membri che vorranno rendersi disponibili per svolgere eventuali lavori all’interno del Villaggio ecc..

Avatar di Luciano

About Luciano

Camperista da sempre, oggi promuovo il progetto Villaggio Camper: stabile residenza per camperisti, soddisfare il bisogno di un cambiamento di vita, rincorrere l’avventura e generare risorse e impresa…
This entry was posted in Programma del Villaggio. Bookmark the permalink.

9 Responses to Dibattito sul “Programma”

  1. Avatar di Luciano Luciano says:

    Cari Amici,
    ho scritto all’Associazione ASSO. A.P.I Salerno per chiedere informazioni circa la possibilità di partecipare al Bando del Cilento che prevede un’aiuto finanziario alle imprese, esistenti e nascenti, per un’ammontare max di 100,00€ di cui il 75% a fondo perduto, per ristrutturazioni e o attrezzature e marketing.

    Ho ben spiegato il progetto, almeno spero di esserne stato capace perchè a volte, quasi sempre, non lo comprendono immediatamente, poichè indipendentemente dal finanziamento potrebbero darci una mano circa il terreno.

    Vi riporto nel link la lettera inviata che girerò pari pari al Sindaco di Salerno, il Dott. De Luca che a volte seguo in televisione e per il quale devo ammettere di avere una simpatia ed anche rispetto per il suo lavoro, i suoi sforzi si vedono nella Città e poi in questi giorni vareranno un piano di investimenti pauroso un Miliardo ed alcune centinaia di milioni di euro in un’anno e mezzo come in nessun altro Comune di d’Italia.

    link: http://www.villaggiocamper.it/lettera.htm

    Commentate!
    Ciao
    Luciano

    • Avatar di Luciano Luciano says:

      In risposta a Cristina!
      Allora vediamo un po’, cercherò di rispondere a tutte le tue perplessità.

      1° SIAMO TOSTI, haha!!, voglio dire non ci abbattiamo, daremo battaglia finchè avremo le forze, so come funzionano le cose e non ci scoraggeremo.

      Io si vivo in camper oramai da un anno e mezzo, ma ho un posto tipo rimessaggio ora anche con tettoia, elettricità ecc.., ma ovviamente non è quello che cerco, sono sempre solo tranne qualche volta che vedo i miei fratelli, mi manca molto la socializzazione, ma quello che desidero fare nel Villaggio va ben oltre questo.
      Pensavo che c’è l’avremmo fatta per Natale, ma purtroppo non è così, già pregustavo il nostro grande albero di Natale ed un Presepe all’aperto tutto illuminato e chissà forse il nostro primo cenone di capodanno, vorrà dire che aspetteremo ancora.
      Ti racconto queste cose per farti in qualche modo avvertire l’atmosfera che spero di far nascere nel nostro villaggio.
      Forse per qualcuno apparirò un sognatore, ma non credo di essere impreparato per far tutto questo, certo occorrerà tempo, ma sappi che il progetto è anche finanziabile quindi le possibilità sulla carta ci sono.
      Capisco le difficoltà che stai vivendo (Gatti compresi) essendo questa anche la tua prima esperienza con il Camper, ma io mi sono sempre reso disponibile per tutti voi, bastava chiedere e ti avrei dato tutto l’aiuto possibile, domani nel Villaggio saremo in grado anche di fornire assistenza tecnica.
      Di parcheggi in giro che ti possano permettere di vivere in camper non c’è ne sono, anche per questo nasce il nostro progetto, quindi per il momento dobbiamo pazientare arrangiandoci e puntare alla realizzazione del Villaggio.
      Per quanto riguarda la scelta lavorativa ti capisco, vedo che hai anche principi naturalistici, il piacere dell’artigianato e …, questo è positivo.

      Vedi io ho avuto tanto dalla mia vita, ma poi mi sono reso conto che non erano quelle le cose che contano veramente e poi sono molto critico sul sistema e non mi piace più vivere così ne mi interessano questi traguardi stabiliti, quello a cui sono veramente interessato è vivere la vita con passione, avere il piacere delle cose che fai, sentirti libero, aiutare gli altri e ……, ma ora non posso dilungarmi su questi temi, ho ancora tanto da scriverti, avremo modo di parlarne ancora.

      Ora viene il punto lavoro sul quale mi dovrei arrabbiare perché non mi seguite; faccio prima una premessa:
      Il Villaggio Camper ha bisogno di almeno 1 ettaro- 1 ettaro e mezzo di terreno, tradotto 10-15.000 mq, potrebbe anche cominciare con meno, ma proprio per realizzare attività lavorative, eventi.., c’è bisogno di questa superficie, diversamente su pochi mt si impallerebbe entro pochi mesi, basta un solo esempio se non hai piazzole di sosta per gli ospiti come fai l’area di sosta attrezzata?
      Quindi tornando al lavoro, molte saranno le attività al suo interno, dalla coltivazione ecologica, ad un piccolo allevamento, artigianato e ecc…. ed io
      HO GIA’ ORGANIZZATO LO SHOP ON LINE DEI PRODOTTI DEL VILLAGGIO, ho più volte segnalato la cosa, ma nessuno mi ascolta, perché domani gli ospiti potranno venendoci a trovare, acquistare i prodotti del Villaggio, ma in seguito potranno richiederceli anche a mezzo sito web, pensa anche a produzioni di conserve, la Marmellata del Villaggio, le Melanzane, le bottiglie di Pomodori e cosi via.

      ALLORA IN ATTESA DI TROVARE IL TERRENO FACCIAMO PARTIRE tutte quelle ATTIVITA’ CHE POSSONO GIA’ COMINCIARE se clicchi sullo SHOP del VILLAGGIO vedrai che è già tutto pronto, compreso il trasporto organizzato con GLS Executive,

      Quando tu comincerai a produrre o quant’altro io ti spiegherò come dovrai inserire i prodotti all’interno del sito, gli ordini giungeranno all’Amministrazione del sito (Io per adesso ) pagheranno (tu avrai i soldi su una carta Postepay) e potrai spedire attraverso il corriere che passerà da te fuori al camper o a casa dei tuoi e consegnerai il pacco da spedire, poi abbiamo anche Rubrica News

      dove si possono mettere annunci di qualunque tipo e stai attenta a questo: TUTTI GLI ANNUNCI SARANNO VISIBILI FACENDO LA RICERCA SU GOOGLE e questo è importante per la visibilità dei prodotti.
      Circa l’organizzazione del Villaggio partirà pian piano senza fretta io e i primi che si stanzieranno lavoreremo al suo interno tutti i giorni, chi vorrà potrà avere la piazzola già arredata (a pagamento) come da progetto sia essa con muretto o staccionata in legno questi dettagli poi li vedremo, potrà ordinare il lavoro all’impresa con cui ho concordato la cosa e in pochi giorni sarà pronta, cioè ognuno dovrà occuparsi della propria piazzola, mentre quelli che con me vorranno far parte del Gruppo Gestionale-Esecutivo lavoreranno sulle parti comuni.
      Con una piccola somma mensile si fitterà la piazzola, chi vorrà potrà utilizzare il Ristorantino-Mensa anche mensilmente, faremo una lavanderia con macchine in comodato d’uso ecc.., ci sarà anche qualche piccolo investitore.

      Per l’ubicazione capisco le tue osservazioni, ma intanto noi diventeremo autosufficienti e poi il clima bello è importante anche per coloro che già sono tra noi che intendono svernare dove il clima è mite, per finire non sottovalutare Salerno attualmente è l’unico Comune d’Italia che investe enormi somme sul territorio, pensa 1.200.000.000 in 2 anni, avranno il treno più veloce d’Europa, magari fosse in quelle zone, ma ovviamente dove capiterà e ci saranno buone condizioni li accetteremo, le zone più condivisibili sono il centro, centro-sud, vedi i sondaggi del sito.

      Quindi ripeto sono a vostra disposizione e se qualcuno vuole chiamarmi nei contatti del sito troverete il mio recapito telefonico.
      A presto
      Luciano

  2. Avatar di pietro pietro says:

    salve gente… ho intenzione di aprire un area di sosta camper a Roma… sto da tempo pianificando il progetto e a quanto pare ci sono tantissime complicazioni. ben vengano suggerimenti a riguardo sapendo che ogni regione ha un regolamento proprio… per quanto riguarda il vostro progetto mi trovate pienamente d’accordo e sicuramente potrà nascere una collaborazione.
    a presto pietro barzon roma

    • Avatar di Luciano Luciano says:

      Ciao Pietro ti do il Benvenuto!
      In quanto alle difficoltà sono ben a conoscenza, io in particolare, ma non solo, ho girato in lungo e in largo e aggiungi anche l’esperienza degli Ecovillaggi tutti miei amici, concordiamo sul fatto che dobbiamo cercarci un Comune attento ed interessato allo sviluppo della sua zona.
      Io ne ho trovati e sebbene i Sindaci fossero disponibili, non abbiamo però trovato il suolo adatto, ma cominciano a conoscerci ed alcuni hanno anche fiutato la cosa ritenendola molto interessante.
      Premetto che il progetto è finanziabile per vari aspetti, quindi ha in se notevoli capacità di sviluppo.
      Salerno, che è un Comune meraviglioso con una amministrazione di degno rispetto, almeno per le persone che ho avuto il piacere di contattare, la stessa AssoAPI, credo di avere la loro simpatia.
      Quindi non demordendo e proponendoci sempre con garbo, ma con la concretezza di un’idea veramente fattibile credo che prima o poi c’è la faremo.
      Io suggerire in generale di unirci non disperdendo le forze, perché a concessione avvenuta avere a disposizione qualche risorsa finanziaria sicuramente ci permetterà di avere rapidamente successo.
      Questo progetto gode di fattibilità ma ha in se una componente difficilmente trovabile, una grande passione!!
      Quindi se ti unirai a noi nella ricerca del terreno, poi ci intenderemo sicuramente su tutto il resto.
      Tra noi, anche se non si vedono frequentemente sul blog, ma hanno cose da fare ed alcuni gravosi impegni, ci sono persone meravigliose e con questi sentimenti alla base non potremo non fare cose altrettanto meravigliose.
      Pensa abbiamo già avuto richieste di visita, erroneamente hanno creduto che il Villaggio già esistesse, ma questo è di buon auspicio.
      Quindi io sono a tua disposizione, se vuoi chiamami o scrivimi quando vuoi.
      A proposito dammi l’amicizia così potremo anche Chattare, sul nostro sito siamo organizzati!
      A presto risentirti
      Luciano

  3. Avatar di Luciano Luciano says:

    In risposta alla bella lettera ricevuta dagli amici Stefania e Davide ai quali ringrazio per avermi dato l’opportunità di dibattere su alcuni punti che credo possano interessare tutti.

    Carissimi, grazie per la sintesi, bravi e credetemi non faccio complimenti facilmente, incontri positivi sono rari.
    Avete colto appieno l’idea dall’aspetto ambientale fino alla parte imprenditoriale che non è poca cosa basti pensare all’area di sosta attrezzata che unitamente agli eventi potrebbero rappresentare il nocciolo duro dell’attività.

    Per quanto riguarda il progetto, le bozze sono nate per offrire uno spunto grafico dell’idea per le persone che chiedevano come realizzare la cosa e per i comuni dove o inviato le mie richieste, mi chiedevano di inviare un progetto.
    Tra l’altro è stato importante anche per valutare la dimensione, pur essendo uno schizzo è abbastanza proporzionato potrete vedere che il primo pezzo escluso l’orto è circa 7000 mq e non sono molte le piazzole fisse, quindi includendo anche l’orto ed altre cose come un garage e altro siamo a 10.000 e se volessimo ipotizzare qualche evento particolare ancor più.

    Questo ci ha consentito una prima analisi, certo che volendo si può cominciare anche in modo più strettino, ma se guardiamo anche al lavoro e allo sviluppo occorrono almeno 10-15.000 mq, e stiamo progettando piazzole al netto delle necessità figuratevi se ci allarghiamo come proponete per avere maggiore libertà e distanza.

    Però bisogna considerare che questo schizzo è solo indicativo, serve per dei primi ragionamenti, è evidente che tutto dipende dal luogo e dalla sua conformazione, dalla vegetazione che troviamo e ecc.., il vero progetto potrà essere realizzato solo dopo aver individuata l’area e poi, per rispondere alla vostra ultima domanda, si evolverà gradualmente in funzione dei mezzi disponibili.

    Vengo all’ultimo punto, sottoposto a qualche richiesta ho convocato per riunirci, ho provato a costituire l’Associazione, ma non c’è stata molta partecipazione, molti non potevano esserci, non so ben spiegare la cosa, inizialmente vedi grandi entusiasmi come voi in questo momento, ma poi ma mano diventano meno frequenti, ricevo lettere di tanto in tanto nelle quali mi scrivono che seguono anche se in modo silenzioso e poco partecipativo, è evidente non è facile organizzare tanti e che in molti ci sono anche problemi.

    Quindi la mia conclusione è questa, puntare tutto sulla individuazione di un luogo adatto, non necessariamente solo terreno, ma anche un Agriturismo, un Campeggio, una vecchia Area di Sosta e quant’altro possono andar bene, tenete conto che noi siamo un’opportunità di sviluppo della zona dove risiederemo.

    Un volta individuata l’area se demaniale o comunale concluderemo con una concessione, per i privati concluderemo un accordo di fitto o di compartecipazione agli utili e c’è interesse credetemi!

    Poi, informeremo tutti e chi vorrà potrà raggiungerci, aderendo nella maniera più consona alle proprie necessità.

    Per la domanda sull’investimento, il criterio sarà per sommi capi il seguente ciascuno potrà scegliere una piazzola o due e pagare un fitto minimo (relativo al solo uso della propria piazzola ), potrà allestirla in proprio secondo uno standard minimo almeno sulla parti perimetrali oppure potrà ordinare l’intero allestimento ovviamente a pagamento.

    In base alla dimensione dell’area disponibile, potremo anche offrire la piazzola base senza farla pagare a chi in difficoltà in cambio del lavoro e fino a quando non sarà in grado di essere autonomo.

    Le parti comuni, tutte quelle esterne alla piazzola saranno condominiali (insieme stabiliremo una quota) e saranno realizzate con i contributi dei residenti su cui si concorderà o di investitori.

    Il progetto è anche finanziabile.

    Poi che altro dire, al momento vedremo, anche in base alle prime adesioni che saranno fondamentali a definire lo schema iniziale, se dovessi ipotizzare di ritrovarmi da solo allora vorrà dire che nascerà un’impresa, ma è anche possibile che qualche privato possa farci la sua proposta, in tutta sincerità io non pongo chiusure purchè si possa vivere e lavorare al suo interno nella maniera e con lo spirito che abbiamo descritto.

    Volevo dimostrarvi ancora una volta il piacere di avervi conosciuto, mi farebbe piacere poter dare molto di più a tutti, il Villaggio Camper potrebbe essere una grande occasione, le mie esperienze unitamente a quelle di voi tutti, gente con la voglia di fare e motivati a percorrere un cammino speciale e fuori dal comune, è bellissimo!! Immaginate cosa potrebbe venir fuori.

    Forse potrò apparire un sognatore, ma non è così, io vivo nel Camper a prescindere da tutti i temi dibattuti anche perché mi basta, non mi occorre molto di più, solo uno spazio esterno una piazzola per l’appunto, ma il progetto Villaggio Camper è per liberare tutte le miei energie mentali, il mio entusiasmo, le mie passioni e vorrei poter fare ancora una volta qualcosa di buono in questa mia terza età.

    Saluti
    Luciano Carbone
    3394850366

  4. Luciano,
    fai fatto bene a scrivere pubblicamente.
    Hai le idee chiare, e questo è un bel vantaggio, probabilmente dovute anche all’esperienza, che invece a noi manca. L’idea della sostenibilità ci attrae forse soprattutto per questo. Noi, i figli della generazione dei mille anni tra i libri ma, ahinoi, della poca manualità e dell’empirico, crediamo che lo scambio, unito alla passione e al provare ad arrangiarci da “autodidatti”, sia una delle poche speranze su cui aggrapparci per costruirci un futuro nel periodo della crisi su tutti i fronti dell’esistenza. Per questo l’interscambio generazionale lo viviamo come un futuro positivo, crediamo nel valore dell’esperienza della “terza età” come la chiami tu quanto crediamo nella forza della gioventù, anch’essa con i suoi lati magnifici e con i suoi fardelli.
    Detto questo, anche il discorso sugli entusiasmi in partenza che poi vanno scemando via via che le cose proseguono lo capiamo. Abbiamo gestito per un periodo un’associazione e, presidente a parte, eravamo tra i più attivi, nei relativi ruoli di gestione web, segreteria e ufficio stampa. Conosciamo abbastanza le dinamiche delle partecipazioni, e abbiamo imparato a non prendercela per quanto valga il progetto, capendo che un po’ ovunque fa parte del corso naturale degli sviluppi delle idee. E’ per non disilludere nessuno, noi stessi in primis, che ci siamo iscritti come osservatori!
    Venendo al tuo discorso sul terreno e contesto comunale da individuare… avendo partecipato e dato un’occhiata ai sondaggi, sembra che ci sia un maggior orientamento verso il centro/sud Italia. Per noi questo non sarebbe un problema, ma abitando in FVG, anche qualora volessimo darti una mano, unito al discorso dell’inesperienza (potrebbero obiettivamente rifilarci qualsiasi cosa), si aggiungerebbe il discorso localizzazione, che forse a pochi andrebbe bene.
    Un saluto,
    Davide e Stefania

    • Avatar di Luciano Luciano says:

      Ciao a tutti e due, Davide e Stefania, firmandovi così mi confondete non so chi dei due scrive, ma va bene così visto che vi considerate un’unica persona.
      Per rispondervi e poichè poggiate l’attenzione su temi che mi stanno a cuore, lo stare insieme inteso come comunità sicuramente offrirà opportunità per tutti, io per esempio in quanto alla capacità del fare manualmente ne ho da vendere e tutti in un modo o nell’altro hanno esperienza da offrire ed in questo tempo dove c’è bisogno di buoni esempi , questo progetto potrebbe essere utile per tutti.
      Ragazzi noi ci stiamo provando, io cerco, … tutte le volte che posso e se qualcuno mi darà una mano tanto di guadagnato, andremo avanti in ogni modo!!
      Tutti i contatti che ho avuto, le nuove conoscenze, i sindaci, i luoghi che ho visitato l’amicizia che mi è stata offerta …., tutto questo già mi ripaga abbondantemente, il nostro blog villaggio camper già da solo è un valore, quì nulla si spreca.
      Sarebbe stato ancor più bello e interessante se ci fosse stata maggiore partecipazione anche solo attraverso il sito, se leggete i miei post o offerto la mia disponibilità su tutto, potevamo avere più amministratori del sito, organizzare già lo shop, cominciare a lavorare on line, insomma chi più ne ha più ne metta, io sono quì, pronto e disponibile per tutti.
      A presto!
      Luciano

Lascia un Commento