Creare un’Area di Sosta


1.   Il protocollo d’intesa ANFIA – ANCI

Il Protocollo, che è stato sottoscritto da ANFIA, ANCI, Confcommercio, Confesercenti, Coldiretti e UNPLI, recepisce la nuova legge Quadro del Turismo Italiano (l. 135 del 29/03/2001) che prevede da parte dei Comuni e delle imprese la promozione dei cd. Sistemi Turistici Locali.

Grazie a quest’accordo:

• L’ANFIA si propone come interlocutore e partner per lo sviluppo di attività volte a sostenere lo sviluppo del camperismo attraverso l’ampliamento del sistema delle aree di sosta;

• ANFIA ed ANCI – quest’ultima attraverso la propria consulta del Turismo – si impegnano a promuovere la diffusione di un turismo itinerante, compatibile con l’ambiente, il paesaggio e con le caratteristiche storico – urbanistiche dei Comuni italiani, nel rispetto dei diritti del camperista e dei cittadini residenti;

• ANFIA e l’ANCI chiedono alle Regioni italiane di inserire nei bilanci in via di formazione, la previsione del finanziamento delle leggi regionali già in vigore che concedono fondi ai Comuni per la realizzazione delle aree camper;

• A maggior sostegno dell’intesa, l’ANFIA si impegna, in collaborazione con tutti gli altri partecipanti all’intesa e con i Comuni interessati, a promuovere il network delle aree attrezzate, attraverso attività informative e promozionali dirette agli utilizzatori delle autocaravan, attraverso i propri canali (materiali informativi, sito internet, fiere di settore a livello nazionale ed internazionale);

• L’ANCI si impegna a supportare i Comuni nella realizzazione delle strutture per la ricettività all’aria aperta, favorendo altresì l’interazione a livello locale tra i vari soggetti istituzionali interessati alla costruzione dei Sistemi Turistici Locali, sviluppando la conoscenza del presente protocollo d’intesa;

• Le Associazioni Confcommercio, Confesercenti, Coldiretti, partecipanti all’accordo ANFIA-ANCI si impegnano al coinvolgimento dei propri operatori sul territorio per lo sviluppo di una rete di servizi e di opportunità economiche rivolte al camperismo e per favorire ogni occasione per la diffusione dei prodotti di qualità in una logica di promozione della tipicità;

• L’UNPLI si impegna al coinvolgimento delle proprie associate per garantire ai camperisti ulteriori servizi di accoglienza ed informazione, in accordo con gli Enti locali e le associazioni dei produttori e della commercializzazione; si impegna altresì ad agevolare la fruizione delle offerte turistico-produttive del territorio di riferimento e nell’eventuale gestione dei punti di accoglienza.

Consigli

Qui di seguito proponiamo alcuni consigli che possono risultare utili nella realizzazione di un’area sosta camper targata “PRO LOCO”.

di Marco Pacella

Responsabile Pro Loco di Porto Recanati (Mc)

Lascia un Commento